Ricerche Storiche sulla Chiesa Ambrosiana. XXXIII (2015)

 22,00

Autore: Archivio Ambrosiano

Pagine: 354

ISBN: 9788868940843.

Descrizione prodotto

Siamo lieti di poter offrire agli studiosi del passato religioso ambrosiano un nuovo ricco volume della nostra Collana, il XXIII (2015). Il libro conferma la qualità e l’interesse delle ricerche portate a termine dai diversi esperti.

L’indagine accurata sulle carte e sui documenti custoditi presso l’Archivio storico diocesano di Milano, ha consentito di analizzare temi di rilievo, come quello relativo alle congregazioni religiose femminili nella diocesi di Milano, studiate attraverso le inchieste novecentesche da Francesca Terraccia; oppure lo studio della tradizione ambrosiana nel campo dell’assistenza religiosa e morale fornita agli operai, di cui si è occupato Francesco Ferrari. Di notevole pregio anche le due ricerche biografiche compiute sulla figura dell’arcivescovo Natale nel suo breve episcopato, fra il 740 e il 751, che ha dato vita a un culto che prosegue fino ai giorni nostri e quella sull’opera educativa di Giulio Tarra presso il Pio Istituto dei sordomuti poveri di Milano.

Ugualmente interessante e assolutamente inedita l’indagine dello studioso Bruno Contro, che si occupa degli editti della Chiesa milanese nell’età dei Borromeo a proposito di “biade e grani”, i cereali necessari per fare il pane, in particolare della loro disponibilità nei tempi di carestia. Impegno delle autorità ecclesiastiche – durante la dominazione spagnola – era quella di arginare la pratica disonesta e immorale dell’accumulo di questi beni essenziali da parte di famiglie e soggetti facoltosi, a scapito delle necessità del popolo.

Giovanna Bonelli, infine, si occupa delle due inchieste governative avviate a Milano, negli anni 1805 e 1814 sullo stato delle parrocchie.

Completa il presente volume la pubblicazione di una dozzina di “Carte ritrovate”, di notevole valore e interesse storico per comprendere sempre più a fondo la nostra Chiesa milanese e i suoi trascorsi pastorali.

Bruno Maria Bosatra

Condividi

Ti potrebbe interessare…