Una rilettura avvincente della storia di Abramo, l’uomo della mobilità, della precarietà, delle partenze più che degli arrivi. Egli è il paradigma di ogni essere umano chiamato a lasciarsi scavare l’orecchio per imparare ad ascoltare la Parola viva, energica ed esigente di Dio che trasforma e dilata il cuore dell’uomo; un cuore abitato, al contempo, da grandezza e miseria.

In un tempo di ripartenze qual è il nostro – dove è necessario intravedere orizzonti nuovi e additare un futuro aperto alla speranza e al rifiorire della vita – Abramo emerge in tutta la sua attualità, consegnandoci la verità del cammino dell’uomo, chiamato a vivere il passaggio dall’essere un individuo centrato su se stesso all’essere persona generativa, capace di farsi portatrice di benedizione attraverso un’esistenza vissuta nel segno del dono.

Don Cristiano Passoni ci incoraggia a compiere con Abramo un atto di fede: camminare con Dio guardando non in basso, alla polvere dei nostri fallimenti, ma in alto, alle stelle che rischiarano la notte e richiamano la pienezza della vita che ci è promessa.

Anche noi, allora, saremo uomini e donne delle stelle, con i piedi ben piantati a terra e capaci di risplendere «come astri nel mondo, tenendo salda la parola di vita» (Fil 2,15-16).


Cristiano Passoni

Per diversi anni è stato educatore in Seminario e padre spirituale della comunità del Biennio teologico. Si è occupato di pastorale vocazionale del Seminario e della formazione al diaconato permanente. Attualmente è l’assistente generale dell’Azione Cattolica Ambrosiana.

News collegate

Il viaggio di Abramo. Percorsi di lectio divina
scopri di più

Ti potrebbe interessare anche

Paolo Gessaga

Centro Ambrosiano

 14,25

Barbareschi Giovanni

Centro Ambrosiano

 15,20