Società - Storia

Dieci anni della classe di slavistica

Vita, ricerche e sguardo sul futuro

,

Centro Ambrosiano

Biblioteca Ambrosiana

Copertina rigida
 28,50

Disponibilità immediata

Spedizione gratuita per acquisti oltre € 20

Anno di pubblicazione
2022
Pagine
268
Codice ISBN
9788868945442

Nel 2008 il Cardinale Dionigi Tettamanzi istituì presso la Biblioteca Ambrosiana, prossima a compiere quattro secoli di storia, l’Accademia Ambrosiana, dotata di sette Classi di ricerca (Studi Borromaici, Studi Ambrosiani, Slavistica, Italianistica, Studi del Vicino e dell’Estremo Oriente, Studi Greci e Latini) per promuovere in modo coordinato e sistematico ricerche e pubblicazioni di carattere scientifico originate dal confronto e dallo scambio a livello internazionale tra gli studiosi delle discipline in essa coltivate. L’anno 2014 ha visto la definitiva approvazione degli Statuti dell’Accademia da parte del Cardinale Angelo Scola, che ha fondato una nuova Classe dedicata agli Studi Africani. La Classe di Slavistica ha come campo di studio quello della materia omonima intesa in senso ampio, senza privilegiare un filone “nazionale” bensì allargando lo sguardo nello spazio (Oriente e Occidente slavo) e nel tempo (dal Medioevo a oggi). Specifico della Classe è il riferimento alla Biblioteca Ambrosiana: non solo ‘deposito’ di materiali slavistici, bensì ‘sistema culturale integrato’.

La biblioteca, infatti, con gli anni è divenuta ‘generatrice di storia’, alla ricerca di un equilibrio tra l’identità genuinamente ambrosiana e l’apertura alle culture non latine che volle per lei Federico Borromeo, suo fondatore; essa si propone oggi come luogo di studio e punto di incontro tra gli studiosi per la creazione di una nuova cultura. Gli ambiti di lavoro della Classe, oltre al patrimonio librario e codicologico slavo posseduto dalla Biblioteca Ambrosiana, si estendono allo studio della figura di Ambrogio e della sua tradizione negli ambiti linguistico-culturali slavi (in epoca paleoslava e nella successiva letteratura liturgica, devozionale e teologica di ambito cattolico, greco-cattolico, ortodosso e riformato), alla ricerca storica collegata a Prefetti e Dottori, e più in generale alla storia delle relazioni tra Milano e i Paesi slavi dal XVI secolo ai giorni nostri, integrando gli ambiti letterario, filosofico, umanistico con le discipline connesse alla Pinacoteca e alle Arti in essa rappresentate.

L’attività della Classe è volta a delineare concreti progetti di ricerca che uniscano Accademici e giovani ricercatori, presentandone i risultati in occasione dei Dies Academici e pubblicandoli nella presente collana. Il presente volume offre una ricca serie di contributi relativi al tema della Riforma protestante nei Paesi slavi, in occasione del quinto centenario di questo importante e drammatico momento della vita ecclesiale, anche nell’Est Europa carico di ripercussioni che è fondamentale esplorare per una migliore intelligenza del presente.

Accademia Ambrosiana Slavica Ambrosiana
1. Sant’Ambrogio e i Santi Cirillo e Metodio. Le radici greco-latine della civiltà scrittoria slava, 2010.
2. La tradizione ambrosiana e gli Slavi, 2011.
3. Mediolanum: ‘Terra di mezzo’ anche tra est e ovest. La terra ambrosiana come luogo di passaggio e d’incontro con il mondo slavo, 2012.
4. La figura di Costantino imperatore e l’ideologia imperiale nella storia culturale, religiosa e civile dei Paesi slavi, 2013.
5. Libro manoscritto e libro a stampa nel mondo slavo (XV-XX sec.), 2015.
6. Traduzioni e rapporti interculturali degli Slavi con il mondo circostante, 2016.
7. San Clemente di Ocrida: allievo e maestro. Nell’undicesimo centenario del beato transito (916-2016), 2017.
8. La Riforma protestante nei Paesi slavi, 2018.
9. Il 1918 nel mondo slavo: i cambiamenti dei paradigmi culturali, 2019.
10. Dieci anni della Classe di Slavistica: vita, ricerche e sguardo sul futuro.


Ti potrebbe interessare anche

Dell'Asta Adriano, Pliukhanova Maria

Centro Ambrosiano

 20,90

Costa Stefano, Gallo Federico

Centro Ambrosiano

 22,80

Brogi Bercoff Giovanna, Marti Roland

Centro Ambrosiano

 22,80