Maggio: un mese tutto per Maria

Madre di Gesù e madre di tutti, Maria ha molto da raccontare. Una selezione di opere per entrare nel suo mistero.

28 Aprile 2022

Maggio è da sempre il mese associato a Maria, madre di Gesù e madre nostra.
E fuori anche la natura primaverile sembra volerci aiutare a trovare il giusto atteggiamento e ci predispone a una riflessione sui temi della generatività, della nascita, dell’amore materno.

Tutto confluisce in maggio, e le parrocchie si animano di momenti speciali dedicati alla Madonna: meditazioni, preghiere, riflessioni.
Tra tutti spicca il Santo Rosario, una tradizione che si rinnova anno dopo anno.

Anche noi ci mettiamo al vostro fianco per pregare e meditare il grande mistero dell’incarnazione e la vita di una donna che ha dato tutta se stessa per Dio.

Ecco una selezione di nostre pubblicazioni:

CARNE DI DONNA
Un testo appassionato che mette in luce l’esperienza di fede di Maria rendendola vicina, sorella, compagna, insomma diversa da chi la vorrebbe angelica e inarrivabile. Una coraggiosa narrazione in prima persona dei suoi pensieri sul suo essere donna, madre, moglie, credente, discepola, testimone.

Questo contenuto non è disponibile per via delle tue sui cookie

TUTTA BELLA
L’analisi di quattro opere d’arte per percorrere un ideale cammino lungo la storia, dal medioevo a oggi, al fine di comprendere sempre meglio, passo dopo passo, il mistero della fede che splende nella Madonna.

UNA DONNA DI NOME MARIA
Riscopriamo un’antica preghiera e mettiamoci sui passi della Vergine con le “sette allegrezze di Maria”, una tradizione di origine francescana del XIV secolo, che utilizza gli episodi evangelici mariani come misteri nella recita del Rosario.

IN CAMMINO CON MARIA
Una meditazione sui misteri dolorosi del Rosario scritta dal card. Angelo Scola, nostro Arcivescovo emerito.

IL “SÌ” DI MARIA GUIDA LA STORIA
Il card. Scola continua a meditare i misteri del Rosario, questa volta con particolare attenzione ai misteri della luce.


Libro collegato

Simona Segoloni Ruta
IPL

 17,10

Un testo appassionato, che muove dalla Scrittura e mette in luce l’esperienza di fede di Maria rendendola vicina, sorella, compagna, insomma diversa da chi la vorrebbe angelica e inarrivabile. Una coraggiosa narrazione in prima persona che dà voce al vissuto concreto di lei, allo scorrere dei suoi pensieri, al suo essere donna, madre, moglie, credente, discepola, testimone, e che nutre un lavoro che si posiziona a metà strada fra la speculazione teologica e la preghiera, di una bellezza disarmante. Perché di fronte all’umanità di Maria, al suo essere “fatta di carne”, il Vangelo sembra acquisire vita nuova e risplendere davvero di quella luce che sola promana da quell’«Amor che move il sole e l’altre stelle».   https://youtu.be/S-5D6_sfYDM   Simona Segoloni Ruta, laica della diocesi di Perugia-Città della Pieve è sposata e ha quattro figli. Docente stabile di teologia sistematica all’Istituto teologico di Assisi, insegna Ecclesiologia, mariologia e trinitaria. Ha conseguito il dottorato presso la facoltà teologica dell’Italia centrale con uno studio sulla recezione del concilio nella teologia italiana. Sostiene una intensa attività di conferenze e di formazione ecclesiale a tutti i livelli. Fa parte del Coordinamento delle teologhe italiane e dell’Associazione teologica italiana, nella quale è membro del consiglio direttivo. https://youtu.be/r4XUmEPVSK8
Aggiungi al carrello
Stefano Cucchetti
Centro Ambrosiano

 10,45

Parlare di Maria è sempre difficile. I Vangeli sono pudici nel raccontare della Madre di Dio. Perciò l’autore, in questo libro, fa una scelta differente: quella di percorrere quella via pulchritudinis che la tradizione teologica ha indicato come promettente e ricca di spunti per comprendere la grazia. Si analizzano allora quattro opere d’arte cercando di disegnare un ideale cammino lungo la storia, dal medioevo a oggi, al fine di comprendere sempre meglio, passo dopo passo, il mistero della fede che splende nella Madonna. Dal Paradiso di Dante al sonetto 289 di Michelangelo, dall’Annunciazione di Rainer Maria Rilke fino all’Ave Maria di Fabrizio De André, ogni opera permette di guardare con occhi nuovi alle diverse sfumature della luce che promana dal volto della Vergine. Il riferimento ai quattro misteri del rosario rende inoltre il testo un utile strumento di preghiera e meditazione personale o di gruppo.   Stefano Cucchetti nasce a Cuggiono (MI) nel 1978 e dal 2003 è presbitero della diocesi di Milano. Ha conseguito il dottorato in Teologia morale presso la Pontificia Università Gregoriana di Roma e attualmente è impegnato nell’insegnamento presso il Seminario di Milano e nella cura pastorale di alcune parrocchie a Varese. Splendor del Vero, con la direzione di Luisa Oneto, nasce dall’amore per il teatro inteso quale mezzo per porre l’uomo/artista al centro, così da manifestare la bellezza: espressione della gloria di Dio. La Compagnia è il frutto della Scuola di Teatro & Musical: una proposta educativa, rivolta al compimento di sé attraverso lo studio della dizione, della prosa e della poesia, dell’arte scenica, della musica, del canto e della danza. Maggiori informazioni su www.splendordelvero.it.   https://youtu.be/fHgsIi718Kw
Aggiungi al carrello
Resta Paola
Centro Ambrosiano

 9,41

La proposta di Paola Resta muove da un materiale tradizionale di origine francescana del XIV secolo, conosciuto come “le sette allegrezze di Maria”, episodi evangelici mariani utilizzati come misteri nella recita del rosario. Una devozione ripresa in queste meditazioni attraverso il metodo della lectio divina, capace di trasformarla in un’occasione di incontro biblico, esistenziale e orante con la figura di Maria, nella certezza di trovare in essa un aiuto per crescere nella fede, nella speranza e nella carità.
Aggiungi al carrello
Scola Angelo
Centro Ambrosiano

 2,09

Pellegrina della fede fu Maria. Pellegrini della fede siamo noi cristiani. E in quanto pellegrini non abbiamo bastioni da difendere, ma solo vie da percorrere per andare incontro agli uomini e alle donne, nostri contemporanei.
Aggiungi al carrello
Scola Angelo
Centro Ambrosiano

 2,09

Dalla fede di Maria ha avuto inizio la nostra salvezza. La storia e il presente del nostro popolo documentano in tantissime donne, uomini, famiglie, cosa significhi il “mite coraggio del sì”, che esprime la fede e l’umanità compiuta del credente.
Aggiungi al carrello

La nostra newsletter

Rimani sempre aggiornato non perderti le nostre ultime novità e promozioni speciali!