9788868943004

Nel volume «Ambrogio. Il volto e l’anima» (Centro Ambrosiano, pag. 280, Euro 35,00) Luca Frigerio propone una disamina accurata e accattivante dei molti modi in cui sant’Ambrogio è stato rappresentato nell’arte e nella tradizione, dagli anni immediatamente successivi alla sua morte, con il realistico ritratto musivo in San Vittore in Ciel d’oro, passando attraverso la ricca stagione del medioevo, fino all’età moderna.

Si tratta di una ricerca iconografica, ma non solo. Ritratto dopo ritratto, infatti, tra noti capolavori e rare immagini, viene a disvelarsi una personalità complessa e sfaccettata, che, pur emergendo in tutta la sua importanza già negli scritti antichi, trova la sua rappresentazione più autentica proprio nelle innumerevoli opere d’arte dedicate al santo.

Ambrogio vescovo e pastore. Ambrogio poeta, scrittore e biblista. Difensore dei poveri, degli ultimi e degli oppressi. Araldo della giustizia e della verità, sempre saldo di fronte ai potenti. Ambrogio patrono e protettore dei milanesi. Eppure, in fondo, davvero di tutti: santo della Chiesa universale.

«Anche noi possiamo vedere e scrutare il volto di Ambrogio, così come le varie epoche storiche e le diverse correnti artistiche lo hanno immaginato e interpretato, per scendere al cuore stesso del santo vescovo di Milano e scoprirne gli affetti, i sentimenti, il pensiero, le disposizioni spirituali, attraverso questo pregevole volume, che vorremmo raccomandare come indispensabile per ogni autentico ambrosiano. E non solo

(dalla prefazione di Marco Navoni, dottore della Biblioteca Ambrosiana)

 

Luca Frigerio, scrittore, giornalista e critico d’arte, è redattore dei media della Diocesi di Milano, per i quali cura in particolare i temi culturali. È autore di libri di successo sull’arte sacra e religiosa, dal Cenacolo di Leonardo da Vinci ai capolavori del Caravaggio, dalla simbologia medievale alla visionaria pittura di Hieronymus Bosch.